Premio Buona Sanità 2014

Premio Buona Sanità 2014

MOTIVAZIONI PREMIO BUONA SANITA’ 2014

FORMAZIONE E SPORT

Direttore Generale MIUR, ufficio scolastico regionale: DIEGO BOUCHE’  
Per l’opera di ricostruzione del tessuto sociale partendo dalle istanze giovanile attraverso la promozione della legalità, del dialogo e l’educazione alla pace.

Presidente del CONI Napoli: SERGIO RONCELLI
Per l’importanza dello sport nel ridefinire il rapporto tra giovani generazioni e evoluzione della società.

Gruppo Medici Calcio Napoli: MICHELE MARZULLO, ALFONSO DE NICOLA, RAFFAELE CANONICO, ENRICO D’ANDREA e VALENTINO TUNDISI
Lo staff sanitario della ssc Napoli si è distinto negli ultimi 6-7 anni  non solo per l’accurato lavoro di prevenzione e gestione del lavoro  prettamente svolto con la squadra ma anche, e soprattutto, per un  accurato e scientifico lavoro di prevenzione sociale delle malattie del  sangue e della morte improvvisa durante attività sportiva. Lo staff infatti sostiene da anni l’iniziativa della creazione di un  passaporto biologico ed ematico dell’atleta e, soprattutto, del giovane atleta in modo da ridurre considerevolmente il rischio di sviluppare  malattie del sangue(leucemie, linfomi, ecc.).
Ed anche per questo è in prima linea nella lotta al doping e nella  prevenzione dalle devianze come l’uso e l’abuso di alcool e droghe.

 ASSOCIAZIONI
Misericordie 

Scienze e Vita

Solo la tutela e la promozione della vita garantiscono il pieno rispetto dei diritti di ogni essere umano. Solo una scienza al servizio di ogni essere umano è al sicuro da qualsiasi tentazione di onnipotenza. Solo l’alleanza tra scienza e vita offre il fondamento stabile e oggettivo per una società capace di porre al proprio centro – anche nel futuro – la dignità intrinseca ad ogni essere umano in tutte le fasi della sua esistenza, e in particolare quand’è più vulnerabile: all’inizio e alla fine del ciclo vitale, come anche nella malattia, nella debolezza e nella disabilità.

La Casa Di Tonia – Fondazione “In Nome della Vita
Per lo straordinario esempio di una madre che, per amore, sceglie la vita della sua bambina donando la propria. E’ grazie all’immenso e coraggioso gesto d’amore di Tonia Accardo che, all’interno della Curia di Napoli e per volere del Cardinale Crescenzio Sepe, nasce l’idea di realizzare un centro di accoglienza per ospitare le donne incinte abbandonate e le ragazze madri in difficoltà e senza un posto dove vivere.

SpecialmenteNoi
L’Associazione SpecialmenteNoi ONLUS, che non ha finalità di lucro, persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale. Promuove l’educazione specializzata, l’assistenza sanitaria e sociale, la ricerca scientifica, la formazione degli operatori, la tutela dei diritti civili a favore delle persone autistiche e con disturbi generalizzati dello sviluppo affinché sia loro garantito il diritto inalienabile ad una vita libera e tutelata, il più possibile indipendente nel rispetto della loro dignità e del principio delle pari opportunità.

Orifan Italy
L’ORIFAN ITALY,  l’Associazione è presente con le sue strutture permanenti dal 1980 in dieci Paesi sviluppati e molti Paesi in Via di Sviluppo PVS. Paesi  presso i quali l’Associazione Ha assistito la Realizzazione di Molti centri Medicali di Buona Sanità  IN AFRICA E ASIA  come l’ultimo in via di Attuazione nella Regione di Sarawak in Malesia. Tale Associazione è rappresentata dal Prof. Luciano Lo Celso, economista specializzato per i Paesi sottosviluppati è anche un Africanista e Orientalista, che ha ufficialmente ottenuto compiti di consulenza in Marketing strategico da governi di paesi stranieri quali la Repubblica della Georgia, o alcune repubbliche dell’Africa occidentali come il Benin, Togo, Ciad, Guinea Equatoriale, Emirati Arabi.

EMA

La nascita di EMA ASSISTANCE risponde alla esigenza di assicurare un secondo livello di soccorso, che non è garantito dal servizio pubblico con i servizi di Pronto Intervento come, per esempio, i trasferimenti di persone con incapacità temporanea o permanente di spostamento o deambulazione (in gergo, PRM – Passengers with Reduced Mobility), a seguito di un ricovero o di una grave malattia. 

PAF
Costituita nel 1998 ad opera di un gruppo di cittadini, che hanno scelto di dedicare una parte del proprio tempo al volontariato, per contribuire alla costruzione della “società della solidarietà”, la P.A.F. ha intrapreso e realizzato una serie di progetti nel campo dei servizi socio sanitari, raggiungendo risultati lusinghieri. Fanno parte della P.A.F. medici, paramedici, psicologi, sociologi, esperti nelle discipline socio sanitarie, operai, impiegati, liberi professionisti, commercianti, artigiani ed imprenditori, tutti uniti nella grande famiglia del volontariato per un solo fondamentale scopo: portare la solidarietà a chi ne ha bisogno per migliorare la nostra società.

Vivere per Amare – Live to Love       
È un’associazione italiana indipendente, neutrale, apartitica e aconfessionale, con i seguenti scopi: perseguire scopi di solidarietà sociale concernenti la diffusione e il sostegno della cultura della cooperazione internazionale e dei valori della difesa e della promozione dei diritti fondamentali della persona e dei popoli. Realizzare esclusivamente attività propria di associazione a tutela della salute, a sostegno della giustizia sociale, dell’istruzione, della formazione professionale e dello sviluppo delle popolazioni dei paesi in via di sviluppo e di tutte la popolazioni in difficoltà. 

DiamoUnaMano
D1M opera principalmente al reparto di Oncologia Pediatrica del Primo Policlinico di Napoli ma attiva anche sul territorio per problemi di pubblica utilità. Adopera le potenzialità dei più famosi social network per arrivare alla gente, far conoscere i propri progetti e sensibilizzare tutti alla donazione di midollo osseo e sangue. Non ci sono iscrizioni da pagare e soprattutto non ci sono gerarchie, tutti sono posti allo stesso livello, con l’unico obiettivo di Dare Una Mano.

 

SANITA’ PUBBLICA ONCOLOGIA

Antonio Giordano
Direttore dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine di PhiladelphiaPer l’indipendenza degli studi scientifici condotti in tema di inquinamento nel territorio campano, già avviati da Suo padre il Prof. Giovan Giacomo Giordano. Per l’impegno scientifico finalizzato al miglioramento della qualità di vita del nostro paese. Entrambe le motivazioni sono state recentemente apprezzate formalmente dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a mezzo di una lettera autografa destinata al Prof. Antonio Giordano.
È stato allievo del premio Nobel James Dewey Watson, ha scoperto alcuni fattori chiave nella regolazione del ciclo cellulare, dei meccanismi legati all’insorgenza dei tumori e ha legato la sua carriera di ricercatore a quella di divulgatore scientifico, impegnandosi soprattutto nel rendere noti il collegamento tra l’ambiente inquinato dai rifiuti tossici e l’aumento dei rischi di insorgenza delle patologie tumorali per la popolazione della Regione Campania. Nel corso della sua carriera, si è distinto per aver isolato il gene oncosoppressore, l’RB2/p130, dimostrando successivamente come lo stesso gene, introdotto attraverso un retrovirus in alcuni modelli animali, sia in grado di ridurre la crescita dei tumori. 

Cesare Gridelli
Da anni svolge ricerca clinica sul cancro del polmone in collaborazione con le principali istituzioni internazionali e con numerosi stage all’estero. Nel corso degli anni ha coordinato studi clinici controllati multicentrici nazionali ed internazionali in tale settore. Ha effettuato importanti studi nel paziente anziano segnalandosi tra i precursori a livello internazionale in tale settore. Attualmente è particolarmente impegnato nello sviluppo di nuovi farmaci biologici a bersaglio molecolare.  E’ presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Toracica (AIOT).E’ stato membro del Foundation Council dell’European Thoracic Oncology Platform (ETOP). E’ revisore e membro dell’Editorial Board di numerose riviste internazionali. E’ autore di più di 700 pubblicazioni su riviste italiane e straniere di cui circa 350 su riviste internazionali indexate. In particolare ha pubblicato su prestigiose riviste internazionali quali Journal of Clinical Oncology, Journal of the National Cancer Institute, Lancet Oncology e New England Journal of Medicine. Svolge frequente attività di relatore e moderatore a convegni in Italia e all’estero. I suoi lavori hanno 12.201 citazioni su riviste scientifiche internazionali ed egli ha un h-index di 54.

Paolo Ascierto
Oncologo, Presidente della Fondazione Melanoma, vanta tra i suoi tanti successi professionali, l’essere stato l’artefice di una epocale lotta contro una particolare forma di melanoma metastatico della pelle che per la prima volta in trenta anni è stato positivamente combattuto grazie ad un trattamento innovativo, migliorando significativamente la sopravvivenza dei pazienti che soffrono di questa terribile malattia. Ha da sempre operato al fine che si potessero assicurare al paziente le migliori cure possibili, le più aggiornate procedure terapeutiche e diagnostiche attualmente disponibili, dedicandosi da sempre allo sviluppo di nuovi approcci terapeutici e terapie innovative per il trattamento del melanoma. 

Prosit Flavio Nicolussi
Direttore Generale e responsabile della Campagna di Sensibilizzazione  Easy Living. Nell’ambito della prevenzione delle malattie  oncologiche viene premiato il prodotto Prosit per il fattivo contributo alla tutela della salute della cittadinanza in una situazione di emergenza senza precedenti che sta’ interessando la sicurezza dell’acqua nella terra dei fuochi e nell’ intera Nazione.

Cardinale Sepe

Associazione Protezione Civile e Volontariato

Assessore Edoardo Cosenza

GIORNALISTI

Enzo Piscopo
Il 15 Dicembre 2007 il giornalista Enzo Piscopo, già responsabile dell’ufficio stampa della Giunta regionale campana, è stato nominato nuovo portavoce del cardinale Crescenzio Sepe e direttore dell’ufficio stampa della Curia, continuando a mantenere la direzione del settimanale diocesano Nuova Stagione. Il suo attuale compito è ruolo di mediazione e richiede una maggiore sensibilità religiosa ed ecclesiale, un linguaggio adeguato all’ambiente cattolico, una notevole conoscenza dell’attività pastorale e diocesana.
Il rapporto di fiducia che intercorre tra il Cardinale Sepe e il suo Portavoce è cardine sinergico per valorizzare le varie attività pastorali della Curia. 

Federico Lombardi

Massimo Milone
Giornalista di lungo corso, credente “militante” nell’Unione Cattolica della Stampa Italiana (Ucsi) di cui è stato presidente dal 2002 al 2008, Milone è stato nominato direttore di Rai Vaticano l’11 febbraio 2013, giorno dell’annuncio del ritiro di Benedetto XVI: una svolta che gli ha cambiato la vita, proprio come il Papa che ha scelto di chiamarsi Francesco ha trasformato, da subito, le modalità comunicative della Chiesa pur in continuità con il Magistero dei suoi predecessori. 

Antonello Perillo
Per l’attenzione mostrata, in qualità di caporedattore della TgR rai di Napoli,  verso i problemi legati alla salute e all’ambiente.  Nel corso di quest’ultimo anno, lunghi servizi sono stati dedicati dal tg  da lui coordinato, alla vicenda della terra dei fuochi, con interviste a medici, scienziati e specialisti.   Per la linea editoriale del tg, vicina alla gente e alle tematiche più dibattute all’interno della società civile, in sintonia con la missione del servizio pubblico.
Da vicecaporedattore e coordinatore della cronaca, Vincenzo Calise ha sempre mostrato interesse verso inchieste che coinvolgevano ambiente e sanità , dando spazio ai fatti e alle notizie, con sguardo obiettivo e imparziale. 

Enzo Calise
Da vicecaporedattore e coordinatore della cronaca, vincenzo calise ha sempre mostrato interesse verso inchieste che coinvolgevano ambiente e sanita’ , dando spazio ai fatti e alle notizie, con sguardo obiettivo e imparziale. 

Valeria Capezzuto
Per la passione, la precisione e la competenza dimostrate nel divulgare le scoperte e le innovazioni in materia sanitaria, per la delicatezza e il garbo con cui si rivolge a pazienti di ogni età, per l’umanità profusa nella sua attività di giornalista.

Annamaria Chiariello 

Ettore De Lorenzo
Per i suoi servizi sempre puntuali e mai banali, per l’opera di diffusione della cultura della legalità e del rispetto per l’ambiente, svolta nelle scuole campane, per l’originalità e l’obiettività  che caratterizzano le sue inchieste televisive.

Paolo Chiariello
Nel 2003 ha lasciato il ruolo di caporedattore a Roma ed è passato a Sky Tg24 su chiamata di Emilio Carelli che l’ha scelto come corrispondente dalla Campania. «E così – dice – ho potuto tornare a fare il giornalismo in strada, quello che è, per me, il vero giornalismo». Nel 2007 ha vinto il premio Siani di giornalismo. Nel 2008 ha vinto il premio cronista dell’anno Piero Passetti. Ha scritto Monnezzopoli – La grande truffa.

Ottavio Lucarelli
Lucarelli, redattore politico di Repubblica Napoli, è l’attuale presidente dell’Ordine dei Giornalisti.
Una vita dedicata al giornalismo (la gavetta al Giornale di Napoli e poi il grande salto a Repubblica), ma anche il tempo speso per la categoria, stando vicino ai colleghi disoccupati, sottopagati e senza contratto.

Padre Massimo Ghezzi, Oreste D’Amore

Ciro Fusco

Antonio Fusco 

Bruno Buonanno 

Don Filippo Urso
Vicario Episcopale per la Vita Consacrata e Vicario Episcopale per la Pastorale della Salute della Diocesi di Taranto, Dottore in Teologia, ha discusso la tesi di dottorato con il Cardinale Vanhoye sul valore salvifico della sofferenza in Gesù e nei cristiani nella Lettera agli Ebrei.
Cappellano Capo del Presidio Ospedaliero Centrale di Taranto ha qui iniziato una attività pastorale innovativa e da quest’esperienza ha tratto una intensa attività pubblicistica, di oltre 60 articoli a carattere scientifico sulla pastorale della salute e sul valore della sofferenza, contribuendo significativamente al progresso della disciplina ed al suo inserimento nell’ambito accademico. 

Gianni Cervellera (AIPAS)
Insegnante di Religione dal 1985 al 1996, nel 1996 ha iniziato a collaborare con la Provincia Lombardo-Veneta dei Fatebenefratelli presso l’Ospedale di Cernusco sul Naviglio. Nel 1998 diventa Segretario Generale dell’Associazione Italiana di Pastorale della Sanità ed inizia subito una intensa attività pubblicistica sulla rivista associativa “Insieme per servire” di cui diventa Direttore Responsabile dal 2008. In 15 anni, da redattore e da direttore, contribuisce in maniera evidente al progresso della discussione sulla pastorale della salute e alla sua attribuzione di disciplina fondamentale nel processo del guarire. Nell’ottobre del 2013 è stato eletto Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana di Pastorale della Sanità. 

Fabrizio Guida (CISOM)
Cavaliere di Grazia e Devozione in Obbedienza del Sovrano Militare Ordine di Malta, ricopre l’incarico di Delegato per le Comunicazioni dei tre Gran Priorati Italiani dell’Ordine e in tale funzione funge anche da Webmaster dell’Associazione Italiana dei Cavalieri dell’Ordine di Malta. Ha fatto del sito italiano dell’Ordine di Malta uno strumento agile a servizio non solo della struttura dell’Ordine ma di tutti coloro che desiderano rivolgersi alle strutture dell’Ordine per chiedere assistenza sanitaria affidandosi alla millenaria tradizione di umanizzazione delle cure dello stesso. 

MANAGER

Tonino Pedicini
Ernesto Esposito
Ciro Verdoliva
Sergio Florio
Ing. Imma Orilio
Carlo Pastore

STRUTTURE PRIVATE

Casa di Cura San Michele
Da mezzo secolo la Casa di Cura “San Michele”, con sede a Maddaloni (CE), opera al fine di offrire in ambito locale, regionale e nazionale, assistenza ai sofferenti con supporto sanitario attraverso lo sviluppo d’attività di ricovero ospedaliero e di specialistica e diagnostica ambulatoriale in accreditamento con il SSN ed in convenzione con numerose assicurazioni, casse di previdenza ed aziende.

Casa di Cura Sanatrix
La “Clinica Sanatrix” è stata fondata il 12/10/1960 per volontà di un gruppo di clinici napoletani.
Nel tempo si è provveduto a  rinnovarla con un costante aggiornamento tecnologico che ha permesso alla struttura di assumere un preminente ruolo nell’ambito della Ospedalità Privata della Regione Campania.

Casa di Cura Villa dei Fiori (Acerra)
L’attività della Casa di Cura Privata Villa dei Fiori risale alla fondazione della omonima Casa di Cura nel 1962 su iniziativa di un gruppo di medici specialisti che volle dare alle comunità cittadine della cintura napoletana un ospedale attrezzato per interventi specializzati di chirurgia e ginecologia: in tanti anni di lavoro la Casa di Cura ha ampliato le specialità ed ha completamente modificato la sua struttura architettonica ed organizzativa. 

Igea
Sorta a Sant’Antimo (NA) il 10 marzo 1997, l’IGEA S.ANTIMO include un moderno Centro Polidiagnostico convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale ed un Centro Polispecialistico.
Il Centro, grazie al costante aggiornamento alla continua evoluzione ed al perfezionamento delle tecniche di diagnostica della Medicina moderna nella diagnosi e nella prevenzione delle patologie, garantisce procedimenti diagnostici all’avanguardia, senza tralasciare l’attenzione per il trattamento del paziente e la sua sicurezza.

Ortopedia Meridionale Zungri
L’ azienda nasce dalla trasformazione della Officina Ortopedica Meridionale fondata negli anni ’60 dall’ attuale direttore tecnico Gran Ufficiale Zungri Fausto.
In virtù della serietà con cui si è imposta sul mercato, ha ricevuto nel 1984 il PREMIO QUALITA’ E CORTESIA, nel 1998 il PREMIO OSCAR PER LA SANITA’ ; inoltre nello stesso anno è stata CERTIFICATA AI SENSI DELLA NORMATIVA EUROPEA UNIEN ISO 9001. 

Residenza Sanitaria Assistita (RSA) Piccola Casa della Divina Provvidenza – Cottolengo e – Associazione dei Volontari del Cottolengo (AVC) di Trentola Ducenta (Ce)

UNIVERSITA’

Pasquale Corcione
Roberto Alfano
Giovanni Chiarolanza
Giovanni Chiarolanza è “da sempre” tecnico di elettroencefalografia nella Seconda Università di Napoli, ed è oggi alle soglie del pensionamento. In quarant’anni si è sempre distinto per le sue doti di eccellenza professionale coniugate con una qualità veramente unica: la capacità di accogliere e mettere a proprio agio chiunque debba registrare un elettroencefalogramma, ed in particolare i bambini, anche piccolissimi, e gli anziani, magari con forme diverse di deterioramento cognitivo. Non v’è paziente che non si senta “in famiglia” con lui, capace per temperamento di aprire subito con l’altro un canale di comunicazione non banale.

Ludovico Docimo
Tra i primi in Italia nel 1990 a realizzare gli interventi in laparoscopia, ha eseguito numerosi soggiorni di lavoro all’estero preso centri di alta specializzazione. Direttore della Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale e dell’Obesità dell’Azienda Ospedaliera della Seconda Università di Napoli, oggi riconosciuta come centro di riferimento per il trattamento dell’obesità, del diabete e delle malattie metaboliche, dei difetti della parete addominale, delle malattie del colon-retto e dell’ano, con le più moderne tecniche tecniche mininvasive ed ambulatoriali.

Annamaria Colao
Endocrinologa di fama internazionale, prima esperta al mondo per le malattie dell’ipofisi, tra i fondatori dell’Associazione Campus Salute Onlus, professore ordinario di Endocrinologia dell’Ateneo Federiciano e responsabile dell’Unità Operativa Complessa di Endocrinologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, ad Annamaria Colao va riconosciuto l’infaticabile impegno nella promozione e diffusione della cultura della prevenzione primaria delle malattie, attraverso iniziative di tipo sanitario, culturale, educativo e scientifico che la vedono promotrice e protagonista in prima persona con impegnative campagne di informazione e promozione della salute nelle scuole, nella piazze, tra la gente.

Michele Marzullo
Specialista in Medicina dello Sport dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, direttore scientifico del Napoli Calcio, Michele Marzullo è un professionista dotato di grande capacità di coordinamento di gruppi di lavoro e di ascolto ed accoglienza dei pazienti. La sua esperienza come medico volontario delle Olimpiadi dei Disabili e come medico Formatore ANPAS (Protezione Civile), è la dimostrazione della sua capacità di essere e sentirsi un medico come risposta ad una vocazione più che ad una professione. È vicino alle esigenze dei giovani che ha il merito e la capacità di avvicinare allo sport con passione, rigore scientifico e metodologico.

Pietro Forestieri
Presidente Emerito del Collegio italiano dei Chirurghi, Pietro Forestieri è Fondatore e Membro dei Direttivi di molteplici Società scientifiche. Uomo e professionista sempre attento alle novità, con dedizione assoluta è impegnato nella chirurgia, in particolare nella Chirurgia dell’Obesità. È Direttore del DAI di Gastroenterologia, endocrinologia, chirurgia dell’AOU Federico II. Inizia il suo lavoro da chirurgo quando tale professione era considerato un “lavoro da artigiano”, perché sapersi destreggiare con le mani era una dote molto importante. Indiscussa la sua capacità di conciliare l’interesse per l’innovazione tecnologica e l’attenzione al ruolo “tradizionale” del medico- chirurgo. 

Pasquale Martinelli
Responsabile dell’Unità Operativa Complessa di Emergenze ostetriche e ginecologiche dell’AOU Federico II e del Centro di Riferimento Regionale per le Malattie infettive e Aids in ostetricia e ginecologia, Pasquale Martinelli è un professionista che unisce alla grandi competenze professionali le capacità umane necessarie per accogliere e seguire le pazienti nel delicato momento delle gestazione. Intensa l’attività editoriale e scientifica. Innovatore ed attento studioso, uomo e professionista sempre aperto al dialogo con le pazienti e dotato di una rara capacità di accoglienza. 

Franco Salvatore
E’ Direttore Scientifico del Centro di Eccellenza di Biomedicina e Biotecnologie, presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, “Centro di Ricerca per lo Studio di Malattie Genetiche dell’Uomo e loro Modelli Cellulari e Animali” dal 2001 in poi.
E’ Presidente e Direttore Scientifico del CEINGE-Biotecnologie Avanzate s.c.a r.l. dal 1984. Il CEINGE è un centro di ricerche costituito interamente da soci pubblici, non profit, nel quale attualmente lavorano circa 250 persone tra ricercatori e addetti ad attività di ricerca e di trasferimento tecnologico (oltre 12 piattaforme tecnologiche avanzate), dedicato al campo della genomica e della post-genomica con particolare riguardo alle malattie genetiche e all’oncologia molecolare.

SANITA’ PUBBLICA E CARDARELLI

Un sistema sanitario di successo spiega Fineberg ha tre attributi: «Persone sane, vale a dire una popolazione che raggiunge il più alto livello di salute possibile; assistenza di qualità, cioè efficace, sicura, tempestiva, basata sul paziente, equa ed efficiente; equità, vale a dire che i trattamenti devono essere offerti senza discriminazioni o disparità a tutti gli individui e famiglie». 
Ma per poter fare ciò nel tempo, deve essere anche sostenibile. Ed è qui che i nodi vengono al pettine. La sostenibilità ha tre caratteristiche, spiega: «L’accessibilità, l’accettabilità e l’adattabilità». La velocità dell’intervento e il capire immediatamente la criticità della situazione è prova di alta professionalità.  
[Dalla fiction Rai “Giuseppe Moscati” – 2009]

Carmine Antropoli
Per le sue ricerche in campo colon-proctologico in particolare per l’utilizzo della nifedipina per uso topico quale procedura innovativa nel trattamento della ragade anale secondaria ad ipertono sfinterico. Migliorando sensibilmente la sintomatologia dolorosa del paziente. La sua grande umanità e disponibilità coadiuvata anche dal personale tutto del suo reparto rappresenta un fondamentale punto d’appoggio per i pazienti. Lavori scientifici pubblicati sulle più importanti riviste mondiali del settore.

Maurizio Castriconi
La  mission è rappresentata da una rapida definizione diagnostica e terapeutica di tutte le patologie di specialità chirurgica e  laparoscopica in totale continuità oraria, coadiuvata da un’ eccellente equipe sanitaria.

Livio Cipolletta
Presentare Livio Cipolletta è come narrare la Storia dell’Endoscopia Digestiva in Campania, e non solo.

Maurizio De Palma
Persona dotata di grande umanità e profondi quanto autentici valori morali e professionali ,coraggio nel non rassegnarsi agli eventi avversi, intransigente nel perseguire  valori, caparbio nel perseguire gli obiettivi professionali, leale e generoso verso tutti, attento e presente in tutte la situazioni.

Pasquale De Rosa
Guido De Sena
Paolo Fedelini
Salvatore Parascandolo
Presidente del Collegio Italiano dei Primari Ospedalieri di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillofacciale per il biennio 2013-2015. Il reparto di Chirurgia Maxillo Facciale dell’Ospedale Di Rilievo Nazionale Antonio Cardarelli‎ di Napoli, situato in via Cardarelli Antonio 9, ha come  Direttore Dr. Salvatore Parascandolo. Il reparto si occupa delle patologie traumatiche, oncologiche e malformative del distretto testa-collo, ampliando la sfera di interesse alle malformazioni naso-mascellari e alle malformazioni cranio-facciali.

Gaetano Romano
La Unità Operativa “Ortopedia 2” da lui diretta si distingue particolarmente per il trattamento con il PRP (Plasma Ricco di Piastrine), intrapreso da qualche anno, che trova il suo impiego nelle lesioni cartilaginee, nelle patologie degenerative artrosiche e nelle patologie tendinee e che ad oggi sta dando risultati più che incoraggianti con notevole soddisfazione da parte dei pazienti, la cui azione, in particolare nelle patologie degenerative articolari ritarda o evita l’ impianto di protesi. Nonché quale “Centro di Osteotrissia mediante l’ impiego di Onde d’urto” in ortopedia e traumatologia cui vengono indirizzati quei pazienti affetti da patologie importantissime come la necrosi vascolare cefalica femorale, i ritardi di consolidazione e le calcificazione periarticolari e/o tendinee. Va, inoltre, riconosciuto il merito al personale sanitario che con la professionalità e la preparazione che gli sono proprie ha permesso il conseguimento di tali obiettivi ed un plauso va al personale parasanitario che quotidianamente con abnegazione e stoicamente è pronto ad assistere i degenti in condizioni difficili ed a volte precarie che non consentono un attimo di respiro. 

Antonio Del Regno
Il dott. Antonio Del Regno è stato sempre una persona disponibile  nell’esigenze di ciascuno senza distinzioni e in particolare modo per i più bisognosi.

Paolo Siani Angelo Cardillo Maurizio Giliberti, Salvatore Cuomo, Claudio De Luca, Roberto Cascata, Pasquale Carbone

Medici di centrale della Centrale Operativa Territoriale di Napoli
Marino Catani, Francesco Sicoli, Gaspare Bassi 

Luisa Ciccarelli
Per la sua grande disponibilità, per la sua professionalità e per il sorridente e sereno rapporto con gli ammalati e l’utenza.

Alessandro Guerritore
Grande poeta, grande professionale maratoneta tra le due sale operatorie delle ortopedie, sempre sorridente, disponibile ed efficiente. 

Francesco Chiariello
Per la sua disponibilità, per la sua abnegazione, per il suo entusiasmo e rettitudine 

TARGHE ALLA MEMORIA

Armando Narciso AGMO Felicia Cicatiello